Domande frequenti

1
2
3
4
5
Parlux 385 Power Light Asciugacapelli Ceramic ...
Philips HP8230/00 ThermoProtect Asciugacapelli,...
Remington AC5999 Asciugacapelli Professionale, ...
Philips HP8232/00 ThermoProtect Ionic Asciugaca...
Remington AC9096 Asciugacapelli Professionale S...
Parlux 385 Power Light  Asciugacapelli Ceramic & Ionic, Viola
Philips HP8230/00 ThermoProtect Asciugacapelli, 2100 W, Nero
Remington AC5999 Asciugacapelli Professionale, Anti-Crespo, 2300 W
Philips HP8232/00 ThermoProtect Ionic Asciugacapelli, 2200 W, Bianco
Remington AC9096 Asciugacapelli Professionale Silk, Velocità dell'aria 140 km/h, 2400 Watt
9.4/10
9/10
9/10
8.8/10
8.8/10
Parlux 385 Power Light  Asciugacapelli Ceramic & Ionic, Viola
Parlux 385 Power Light Asciugacapelli Ceramic & Ionic, Viola
9.4/10
Philips HP8230/00 ThermoProtect Asciugacapelli, 2100 W, Nero
Philips HP8230/00 ThermoProtect Asciugacapelli, 2100 W, Nero
9/10
Remington AC5999 Asciugacapelli Professionale, Anti-Crespo, 2300 W
Remington AC5999 Asciugacapelli Professionale, Anti-Crespo, 2300 W
9/10
Philips HP8232/00 ThermoProtect Ionic Asciugacapelli, 2200 W, Bianco
Philips HP8232/00 ThermoProtect Ionic Asciugacapelli, 2200 W, Bianco
8.8/10
Remington AC9096 Asciugacapelli Professionale Silk, Velocità dell'aria 140 km/h, 2400 Watt
Remington AC9096 Asciugacapelli Professionale Silk, Velocità dell'aria 140 km/h, 2400 Watt
8.8/10

Quali tipologie di asciugacapelli sono presenti in commercio?

Quando si parla di asciugacapelli si possono utilizzare vari metodi per suddividerli in tipologie, partendo magari dalla tecnologia utilizzata. In tal senso possiamo dire che un phon può essere costruito utilizzando la tecnologia a ioni, oppure quella in ceramica e tormalina.

Cos’è un asciugacapelli agli ioni?

Gli asciugacapelli con tecnologia agli ioni godono della presenza di un meccanismo interno il quale provvede all’emissione di ioni negativi delegati alla suddivisione delle gocce d’acqua in particelle sempre più piccole. In tal modo non solo il tempo di asciugatura va praticamente a dimezzarsi, ma i capelli restano più morbidi in quanto l’asciugatura più veloce non impedisce al capello di mantenere un certo grado di umidità al suo interno Va anche sottolineato come gli ioni provvedano anche ad evitare il fastidioso effetto elettrostatico che è molto comune con l’utilizzo del phon, rendendo la chioma più lucida.

Cosa si intende per asciugacapelli in ceramica e tormalina?

Gli asciugacapelli in ceramica e tormalina sono simili a quelli tradizionali andando però a sfruttare i vantaggi derivanti dall’utilizzo di questi due materiali per rivestire la griglia posizionata all’interno dell’estremità da cui viene erogato il getto d’aria. In tal modo, il flusso d’aria proveniente dal motore dell’asciugacapelli passa prima attraverso la griglia rivestita da questi materiali i quali vanno a filtrare l’aria calda emessa, riducendone al contempo gli effetti dannosi sui capelli.
In particolare, la ceramica aiuta a mantenere costante la temperatura del getto d’aria del phon e a distribuirne il calore in maniera omogenea, evitando così di danneggiare i capelli lasciandoli meno secchi o sfibrati, che è invece il risultato dei modelli che non la utilizzano.
La tormalina, a sua volta, riversa i suoi benefici effetti dispiegando la sua notevole capacità di emettere un’elevata quantità di ioni negativi, grazie ai quali è possibile aumentare in maniera esponenziale la lucentezza dei capelli.

Perché è importante la potenza?

La potenza di un asciugacapelli può avere come logica conseguenza un notevole aumento delle prestazioni del dispositivo. Essa può andare da un minimo di 700 Watt ad un picco tale da superare i 2500 nei modelli professionali. Naturalmente più si alza questo valore, più sale il prezzo del dispositivo.
Oltre ai Watt, però, occorre considerare anche il tipo di motore che alimenta il phon, che può essere EC, AC e DC. In particolare:

  1. il motore EC: rappresenta la più moderna tecnologia di funzionamento di un asciugacapelli trattandosi di un motore digitale nel quale i meccanismi provvedono ad attivarsi in maniera elettronica. Il costo notevole di questo tipo di apparecchi è giustificato non solo dalla maggiore potenza, ma anche da una longevità che può spingersi sino a 10mila ore, in pratica quintuplicando quella del motore di tipo AC, già considerato molto performante e adatto ad utilizzi di carattere professionale;
  2. il motore AC, a corrente alternata, ideato in maniera specifica per i phon di tipo professionale consentendo di raggiungere prestazioni elevate, funzionando continuamente e senza lesinare in potenza. Un motore di questo tipo consente di produrre un’elevata pressione dell’aria, tale da rendere l’apparecchio molto efficace. Un motivo di preferenza rispetto ai motori EC può derivare in particolare dal prezzo, sensibilmente inferiore;
  3. il motore DC, a corrente continua, che consente buone prestazioni nonostante una pressione dell’aria inferiore a quella che caratterizza i motori AC. Anche la durata è minore, attestandosi intorno alle 1200 ore, unendosi però ad una struttura molto più maneggevole e leggera tale quindi da renderli ideali per l’uso domestico.

Cos’è la portata d’aria?

Ci sarebbe anche un altro valore da tenere presente per capire la potenza di un asciugacapelli, ovvero la portata del getto d’aria emessa. In pratica sarebbe la quantità d’aria che il phon spinge verso l’esterno in un determinato periodo di tempo, misurabile in metri cubi all’ora: più alto è il valore, più celere sarà il processo di asciugatura dei capelli.

Quanto è importante la selezione della temperatura?

Ogni tipo di capelli ha una sua qualità che va rispettata in sede di asciugatura. Per poterlo fare è importante che un phon consenta di regolare diversi livelli di temperatura, evitando in particolare l’utilizzazione di temperature troppo elevate su capelli molto sottili, rovinati o sfibrati. Che è invece necessario selezionare nel caso di chiome folte, o di capelli lunghi e molto spessi. I modelli per uso casalingo permettono in genere di scegliere tra 3 diversi livelli di calore, che diventano 4 in quelli professionali.

Quali sono le funzioni principali dei phon?

Oltre alla selezione della temperatura vi sono altre funzioni che possono innalzare il rendimento di un asciugacapelli. Esse sono in particolare:

  1. la selezione della velocità, ovvero la regolazione della potenza con cui il getto d’aria calda viene erogato dall’asciugacapelli. Grazie ad essa è possibile evitare un danneggiamento dei capelli e adeguare l’erogazione dell’aria non solo al tipo di acconciatura che si desidera ottenere, ma anche al tempo che si intende destinare all’asciugatura;
  2. l’interruttore per l’aria fredda, un bottone posizionato al centro del manico che una volta premuto induce il phon a non produrre più aria calda, bensì a temperatura ambiente. Il getto di aria fredda permette da una parte di fissare la messa in piega e dall’altra di rendere i capelli più freddi e perciò maneggiabili con le dita in modo da donare loro la forma preferita.

La temperatura può regolarsi in maniera automatica?

In alcuni modelli estremamente evoluti la regolazione automatica della temperatura ottimale permette di rilevare in maniera costante i gradi del getto d’aria calda. In conseguenza di ciò si può rendere il calore più costante in modo da non danneggiare i capelli creando temperature troppo elevate.

Cos’è il concentratore?

Il concentratore d’aria è un beccuccio accluso di solito all’asciugacapelli che serve per poter indirizzare il flusso d’aria nei punti preferiti, in modo da poter conferire alle ciocche la forma desiderata e realizzare un determinato tipo di acconciatura. Possono essere stretti (intorno agli 11 millimetri), come avviene nel caso dei modelli casalinghi, oppure molto stretti (circa 7 millimetri), come avviene nei modelli professionali, che devono consentire una maggiore precisione.

Che cos’è il diffusore?

Altro accessorio solitamente accluso agli asciucapelli, il diffusore è un beccuccio specifico per l’asciugatura dei capelli ricci o mossi. Per svolgere la sua funzione deve essere attaccato all’estremità del phon in modo da rendere meno aggressivo il getto d’aria e dirigerlo sulle ciocche che sono oggetto del trattamento. Tale genere di asciugatura rappresenta in effetti la soluzione ideale per i capelli ondulati o ricci i quali hanno bisogno di essere asciugati con una dose aggiuntiva di delicatezza, in modo da preservarne le onde.

Cos’è l’asciugacapelli da viaggio?

In commercio sono presenti anche modelli notevolmente più piccoli e compatti, che sono ideati per corrispondere alle esigenze di chi viaggia molto, magari per motivi di lavoro e vuole comunque presentare un aspetto ordinato, soprattutto nel caso in cui svolga professioni che lo esigono.
Naturalmente un phon di questo genere deve riuscire a limitare drasticamente lo spazio occupato e risultare maneggevole, senza però sacrificare troppo il lato prestazionale. Ne risulta di conseguenza una potenza non eccessiva, in grado comunque di arrivare anche ai 1800 Watt, e la possibilità di non utilizzare il filo, anche in considerazione del fatto che a volte si può non avere una presa cui attaccare il dispositivo. Inoltre questi modelli offrono la possibilità di ripiegare il manico, diminuendo però la resistenza rispetto ai modelli che non la prevedono.
Se le funzioni sono ridotte al minimo, non manca comunque la possibilità di variare la temperatura e la presenza del concentratore, oltre alla possibilità di smontare la griglia posteriore in sede di manutenzione.

Ci sono asciugacapelli specifici per neonati?

La cute dei neonati è estremamente delicata. Rende quindi necessaria una particolare cura, anche quando si devono asciugare i capelli. Proprio per questo le case produttrici hanno deciso di immettere sul mercato modelli specifici per i più piccoli, che però in molti casi sarebbe preferibile non usare o comunque utilizzare con scarsa frequenza, preferendo modi più naturali per asciugarne i capelli, ad esempio per mezzo di un asciugamani, tamponando piuttosto che strofinando.

Cos’è l’asciugacapelli a casco?

L’asciugacapelli a casco rappresenta uno strumento professionale per lo styling dei capelli per mezzo del quale è possibile asciugare la chioma del cliente in maniera estremamente delicata. Nel corso del trattamento, infatti, sono utilizzate basse temperature, senza che si renda necessario l’utilizzo di phon e spazzola. In tal modo viene a ridursi in maniera considerevole il rischio di bruciare e danneggiare i capelli, un pericolo sempre presente con la vicinanza del flusso d’aria calda e l’abitudine di ripassare in modo eccessivo sulla stessa zona e a causa dell’utilizzo improprio della spazzola.
Gli asciugacapelli a casco i dividono in due categorie:

  1. caschi asciugacapelli a struttura rigida, formati da un’asta regolabile e da un casco rigido, che prevedono internamente la presenza di ventole delegate all’emissione di aria calda;
  2. caschi asciugacapelli a struttura morbida, che sono in pratica vere e proprie cuffie da indossare sulla testa, che vengono confezionate utilizzando una plastica termoresistente.

Quanto consuma un phon?

Occorre ricordare come contrariamente a quanto si pensa, proprio l’asciugacapelli è uno degli elettrodomestici che possono influire maggiormente sulla bolletta elettrica. Considerato come ogni kilowattore (kWh) costa in Italia circa 20 centesimi, occorre perciò cercare di limitare per quanto possibile l’uso del phon, limitandolo allo stretto indispensabile.
Proprio per questo motivo, gli addetti ai lavori sono soliti consigliare alcuni accorgimenti tesi appunto a tenere sotto controllo i consumi dell’asciugacapelli, ad esempio il tamponamento dei capelli prima del suo utilizzo, il mancato utilizzo del massimo livello di potenza e, in particolare, il ricorso a modelli ecofriendly, che sono sempre più diffusi anche in Italia.

Perché è importante la lunghezza del cavo?

Il cavo rappresenta un elemento importante quando si sceglie un phon, in quanto proprio dalla sua lunghezza può dipendere la facilità d’uso del dispositivo. Più è lungo e maggiore è la possibilità di usare il phon con profitto, soprattutto quando il suo impiego avviene all’interno di un salone e bisogna evitare di infastidire il cliente.

A cosa serve la griglia posteriore removibile?

La presenza della griglia posteriore removibile è importante in quanto proprio grazie ad essa è più facile provvedere alla manutenzione dell’asciugacapelli. Occorre infatti ricordare che con il passare del tempo si possono accumulare polvere o capelli sul filtro, rendendone inevitabile la rimozione per non compromettere le prestazioni del phon e alla lunga la sua possibilità di durare nel tempo.

E’ importante il silenziatore?

Uno dei problemi che pone l’utilizzo dell’asciugacapelli è quello dell’inquinamento acustico, ovvero il livello di rumorosità nel corso delle operazioni di asciugatura. Per ovviare in tal senso i modelli più professionali presentano il cosiddetto silenziatore, rappresentato da una “scatola” la quale viene montata sulla griglia posteriore del phon. Proprio essa è in grado di ridurre in maniera sensibile le vibrazioni sonore emesse, grazie ai materiali di cui è composta, in particolare le rifiniture in gomma. Il contenimento della rumorosità per effetto di questo accorgimento può arrivare ad un buon 50%, rendendo di conseguenza molto meno fastidioso il frastuono.

Nella scelta bisogna affidarsi ad una marca nota?

Quando si decide di acquistare un asciugacapelli è sempre meglio rivolgersi ai cosiddetti brand. Il motivo di questo modus operandi è abbastanza comprensibile: proprio le aziende più note di ogni settore merceologico sono quelle che nel corso del tempo hanno saputo garantire standard molto elevati. Per farlo, e conservare quella che è a tutti gli effetti una rendita di posizione, fanno ricorso ad un serrato controllo di qualità, eliminando prima che arrivi sul mercato tutto ciò che non corrisponde agli standard prefissati. In tal modo è escluso che si possa essere destinatari della cosiddetta “fregatura”. Quando anche ciò accadesse, però, proprio il fatto che l’azienda disponga di ramificazioni commerciali molto diffuse a livello territoriale rende più facile sostituire il prodotto difettoso. Inoltre, in caso di rottura di un pezzo o necessità di una sua sostituzione causa malfunzionamento, si può disporre di un servizio che può risolvere in modo molto più veloce la questione. Una differenza notevole coi marchi meno noti, che non hanno la possibilità di dare vita a servizi di assistenza di pari livello.

Domande frequenti
Ti è piaciuto il post?

Migliori asciugacapelli di Agosto 2019

1
2
3
4
5
Parlux 385 Power Light Asciugacapelli Ceramic ...
Philips HP8230/00 ThermoProtect Asciugacapelli,...
Remington AC5999 Asciugacapelli Professionale, ...
Philips HP8232/00 ThermoProtect Ionic Asciugaca...
Remington AC9096 Asciugacapelli Professionale S...
Parlux 385 Power Light  Asciugacapelli Ceramic & Ionic, Viola
Philips HP8230/00 ThermoProtect Asciugacapelli, 2100 W, Nero
Remington AC5999 Asciugacapelli Professionale, Anti-Crespo, 2300 W
Philips HP8232/00 ThermoProtect Ionic Asciugacapelli, 2200 W, Bianco
Remington AC9096 Asciugacapelli Professionale Silk, Velocità dell'aria 140 km/h, 2400 Watt
9.4/10
9/10
9/10
8.8/10
8.8/10
Parlux 385 Power Light  Asciugacapelli Ceramic & Ionic, Viola
Parlux 385 Power Light Asciugacapelli Ceramic & Ionic, Viola
9.4/10
Philips HP8230/00 ThermoProtect Asciugacapelli, 2100 W, Nero
Philips HP8230/00 ThermoProtect Asciugacapelli, 2100 W, Nero
9/10
Remington AC5999 Asciugacapelli Professionale, Anti-Crespo, 2300 W
Remington AC5999 Asciugacapelli Professionale, Anti-Crespo, 2300 W
9/10
Philips HP8232/00 ThermoProtect Ionic Asciugacapelli, 2200 W, Bianco
Philips HP8232/00 ThermoProtect Ionic Asciugacapelli, 2200 W, Bianco
8.8/10
Remington AC9096 Asciugacapelli Professionale Silk, Velocità dell'aria 140 km/h, 2400 Watt
Remington AC9096 Asciugacapelli Professionale Silk, Velocità dell'aria 140 km/h, 2400 Watt
8.8/10
6652 6635
Back to top